» Vai al contenuto


Sei in: Home < Novità < Comunicati stampa

Istruzione ed Edilizia Scolastica


Contatti



Comunicati stampa

WiFi per una scuola digitale. Parte il progetto pilota della Provincia di Milano in tre istituti di Rho, Magenta e Milano finalizzato a creare un campus scolastico provinciale on-line.
Switch on: oggi all’ist. Canizzaro il presidente on. Guido Podestà e l’assessore Marina Lazzati.

Il presidente Podestà e l'assessore Lazzati inaugurano il WiFi all'ist. Cannizzaro di Rho

La Provincia di Milano ha fatto un passo importante e concreto verso la digitalizzazione della scuola – in particolare degli istituti superiori di secondo grado che sono di competenza provinciale – attraverso l’uso della rete fibra ottica provinciale e del WiFi. Un sistema di comunicazione che rappresenta per le scuole una strategica risorsa di sviluppo a servizio della didattica. Guardando al futuro, si può anticipare la nascita di un campus scolastico provinciale, dove i 180 edifici presenti sul territorio potranno interagire on-line grazie a una rete capillare ed efficiente.
Questa mattina, nell’aula magna dell’ist. Canizzaro di Rho, il Presidente della Provincia di Milano, on. Guido Podestà, e l’Assessore all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Marina Lazzati, hanno presentato a studenti e docenti il progetto pilota “WiFi per una scuola digitale”. Un’iniziativa che si inserisce nel più vasto obiettivo che la Provincia si prefigge in termini di ammodernamento tecnologico e digitalizzazione del territorio mediante l’ausilio di WiFi e l’utilizzo della propria rete a banda larga in fibra ottica. Un progetto strategico volto a creare, negli edifici scolatici, delle vere e proprie infrastrutture di reti capillari e pervasive per permettere servizi innovativi di tipo didattico e amministrativo a docenti, studenti e famiglie.
Il progetto pilota, oltre all’ist. Canizzaro di Rho, vede coinvolti anche i licei Bramante di magenta e Moreschi di Milano dove le reti WiFi saranno attivate entro il mese di marzo.
Avere un connessione WiFi a scuola significa, prima di tutto, dare la possibilità di utilizzare applicazioni informatiche in tutte le aule permettendo a docenti, studenti e famiglie di interagire tra loro attraverso sistemi di e-learning e e-comunication. Ma non solo. Infatti, con l’introduzione della domotica (gestione intelligente degli impianti tecnologici) si potranno avere delle riduzioni di costi delle utenze (luce, gas, riscaldamento e telefoniche) utilizzando la tecnologia VoIP. Inoltre, ragionando in termini di efficienza energetica si evidenzia che grazie al WiFi si avrà un beneficio ambientale derivante dal minor emissioni di anidride carbonica in atmosfera.
Le scuole avranno un collegamento ad Internet tramite WiFi, libero e gratuito: una tappa importante nella modernizzazione del territorio, un importante step verso la realizzazione di una smart city. In ambito scolatico, infatti, la rete WiFi tra i numerosi vantaggi permetterà, ad esempio, di collegare in rete le lavagne interattive multimediali evitando i costi onerosi e oggi difficilmente sostenibili legati ai cablaggi strutturati. Aule e spazi ad uso degli studenti saranno trasformati in un laboratorio d’informatica con possibilità di accesso anche da remoto, così che gli studenti abbiano la possibilità di seguire le lezioni anche se a casa ammalati, come potranno essere online anche i colloqui tra genitori e professori.
«Il nostro obiettivo è quello di dotare tutti i 180 Istituti scolastici del territorio di un sistema che consenta l’e-learning, l’accesso a banche dati e, più in generale, di utilizzare le nuove tecnologie per lo studio - ha dichiarato il presidente Podestà -. La Provincia di Milano, che ha già messo a dimora più di 2.000 chilometri di fibra, sta predisponendo un sistema intelligente che consentirà non solo di facilitare il lavoro di insegnanti e studenti ma anche di ottimizzare il sistema di riscaldamento riducendo costi ed emissioni nell’atmosfera con un risparmio sulle bollette superiore al 20%.
L’iniziativa che parte oggi dal “Cannizzaro” di Rho è particolarmente positiva perché fornisce direttamente ai nostri ragazzi l’accesso gratuito e continuo al web. Questo permetterò loro di essere più competitivi e più informati. Infine, mi ha fatto molto piacere apprezzare direttamente l’originale iniziative degli studenti di Rho che hanno dato vita a una loro web tv e che oggi mi hanno intervistato. Ho visto nel lavoro che portano avanti grande entusiasmo e la competenza dei docenti. “Cannizzaro Tv”, con una vera redazione costituita da studenti e professori, è sicuramente uno dei progetti esemplari che la rete wi-fi lanciata oggi saprà valorizzare».

“L’accessibilità alla scuola mediante WiFi è un passaggio importante anche sotto il profilo della condivisione delle informazioni a fini didattici e sociali – ha aggiunto l’assessore Lazzati –. In un futuro non lontano, potremo parlare di campus scolastico provinciale, dove le nostre scuole superiori potranno non solo dialogare da aula ad aula, ma anche da istituto a istituto in tempo reale. Questo sistema favorirà il dialogo tra scuole amplierà le opportunità di compartecipazione a iniziative tra scuole e altre realtà istituzionali”.

“L'Istituto Tecnico Cannizzaro – ha aggiunto la vicepreside dell’ist. Cannizzaro, Marzia Campioni –, grazie ai nuovi strumenti di comunicazione realizzati dalla Provincia di Milano, può da oggi investire nella scuola del futuro: piattaforma di elearning con classi virtuali, lavagne interattive multimediali, sistema di video-conferenza per studenti lungo-degenti, accesso agli strumenti di Internet direttamente dai netbook e dai tablet degli studenti, comunicazioni scuola-famiglie online”.

Maria Vittoria Loaldi
Addetta stampa
Assessore Istruzione ed Edilizia scolastica


« indietro