» Salta alla navigazione
» Salta alla navigazione istituzionale
» Salta alla sezione 'PrimoPiano'
» Salta alla sezione 'Argomenti'
» Salta alla sezione 'Contatti'
» Salta alla sezione 'Argomenti Correlati'
» Salta alla sezione 'Spazio Banner'
Sei in: Pianificazione Territoriale < Approfondimenti e piani d'area < Piani d'area < I piani d'area < Magentino

Area Programmazione territoriale

Settore Pianificazione e programmazione delle infrastrutture

» Torna alla homepage


 

APPROFONDIMENTI E PIANI D'AREA


Magentino


13 comuni coinvolti

Arluno, Bareggio, Boffalora sopra Ticino, Casorezzo, Corbetta, Magenta, Marcallo con Casone, Mesero, Ossona, Robecco sul Naviglio, Santo Stefano Ticino, Sedriano, Vittuone.

Le tappe del percorso
Si è conclusa la redazione del quadro analitico, con un approfondimento dedicato al paesaggio agrario del Magentino, e dell’individuazione delle progettualità per il piano d'area. L’approfondimento dedicato al paesaggio agrario, redatto dal laboratorio sperimentale di ricerca e programmazione del Magentino coordinato dal professor Giancarlo Consonni e dall’architetto Francesco Vescovi del Dipartimento di Progettazione dell’Architettura del Politecnico di Milano che supportano tecnicamente la redazione del piano d’area, chiude la fase analitica e il quadro conoscitivo del piano d’area e segue  i due studi ricognitivi e propositivi pubblicati nei “Quaderni del Magentino” dedicati alla mobilità dell’area (le pressioni sul sistema insediativo; la pianificazione delle infrastrutture di mobilità) e alla pianificazione sovracomunale in tema di salvaguardia ambientale e al quadro insediativo e delle attività umane (le attività economiche: dinamiche, logiche insediative, impiego di suolo; il patrimonio edilizio: struttura e prezzi di mercato; la qualità urbana delle relazioni e degli insediamenti).   

Piano d'Area Magentino

 Principali temi di lavoro

Le tematiche affrontate dal piano d’area riguardano:

  • l’identità e le potenzialità del territorio del Magentino in funzione delle caratteristiche territoriali, economiche e ambientali;
  • le pre-condizioni paesistico/ambientali alla trasformazione del territorio;
  • l’accessibilità territoriale e le pressioni di funzioni ad alto impatto;
  • la valorizzazione dei sistemi delle eccellenze nei servizi e nella ricerca industriale anche in funzione della strategicità della localizzazione lungo l’asse “Milano-Torino”.

In particolare, dal quadro analitico e dagli studi ricognitivi elaborati, sono emerse quali tematiche di particolare rilevanza:

  • il contenimento del consumo di suolo orientandosi prioritariamente verso il recupero delle aree dismesse e privilegiando modalità insediative che favoriscano una qualità urbana delle relazioni e una mobilità efficiente e sostenibile;
  • la tutela delle aree inedificate e del paesaggio di elevata qualità ambientale (presenza di 2 parchi regionali, un PLIS e 4 SIC) attraverso il perseguimento di politiche mirate (valorizzazione del patrimonio delle aree agricole e possibile ruolo delle colture in funzione di una produzione energetica sostenibile);
  • la valorizzazione e lo sviluppo delle attività economiche dell’area in una logica di sostenibilità, innovazione e rispetto delle identità locali;
  • il governo della pressione della domanda-offerta di funzioni ad elevato impatto territoriale nel campo della grande distribuzione e della logistica.

    Piano d'Area Magentino. Rete ecologica e infrastrutture
     

__________________________________________________________________
 
2003-2009

Documenti prodotti :

  • “Mobilità e trasporti nel Magentino” (dicembre 2003). Quaderni del Magentino, n.1 [1/2, 2/2] Temi affrontati:  Identità del territorio del Magentino; le pressioni sul sistema insediativo; la pianificazione delle infrastrutture di mobilità; la pianificazione sovracomunale in tema di salvaguardia ambientale.
  • “Il Magentino. Il quadro insediativo e le attività umane”(settembre 2006). Quaderni del Magentino, n.2 [1/3, 2/3, 3/3].Temi affrontati: Il quadro insediativo; le attività economiche: dinamiche, logiche insediative, impiego di suolo; il patrimonio edilizio: struttura e prezzi di mercato; la qualità urbana delle relazioni e degli insediamenti.
  • "Il Magentino. Il paesaggio agrario e l'habitat. Permanenze, rotture e prospettive" (2009). Temi affrontati: habitat, agricoltura e paesaggio nel Magentino, i caratteri strutturali dell’agricoltura nel Magentino e i suoi rapporti con lo sviluppo insediativo di questo territorio nel corso degli ultimi due secoli.


 

 
 
 

Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture Agricoltura Parchi Caccia e pesca

Provincia di Milano | Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture
P.IVA 02120090150 | PEC: protocollo@pec.provincia.milano.it