» Salta alla navigazione
» Salta alla navigazione istituzionale
» Salta alla sezione 'PrimoPiano'
» Salta alla sezione 'Argomenti'
» Salta alla sezione 'Contatti'
» Salta alla sezione 'Argomenti Correlati'
» Salta alla sezione 'Spazio Banner'
Sei in: Pianificazione Territoriale < Approfondimenti e piani d'area < Piani d'area < I piani d'area < Brianza

Area Programmazione territoriale

Settore Pianificazione e programmazione delle infrastrutture

» Torna alla homepage


 

APPROFONDIMENTI E PIANI D'AREA


Brianza


55  comuni coinvolti
Agrate Brianza, Aicurzio, Albiate, Arcore, Barlassina, Bellusco, Bernareggio, Besana in Brianza, Biassono, Bovisio Masciago, Briosco, Brugherio, Burago di Molgora, Busnago, Camparada, Caponago, Carate Brianza, Carnate, Cavenago di Brianza, Ceriano Laghetto, Cesano Maderno, Cogliate, Concorezzo, Cornate d'Adda, Correzzana, Desio, Giussano, Lazzate, Lentate sul Seveso, Lesmo, Limbiate, Lissone, Macherio, Meda, Mezzago, Misinto, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Ornago, Renate, Roncello, Ronco Briantino, Seregno, Seveso, Sovico, Sulbiate, Triuggio, Usmate Velate, Varedo, Vedano al Lambro, Veduggio con Colzano, Verano Brianza, Villasanta, Vimercate.

Le tappe del percorso
L’elaborazione del piano d’area si è conclusa nel dicembre 2008, a chiusura di un percorso di copianificazione iniziato con lo studio d'area del 2002. Il piano è finalizzato alla costruzione di uno scenario di riferimento per il percorso di autonoma elaborazione del processo di pianificazione della Provincia di Monza e della Brianza.

Principali esiti del piano d'area

• Sistema infrastrutturale della mobilità. E’ stato ricostruito il quadro dell’accessibilità a partire dalla realizzazione del Sistema viabilistico pedemontano e dai potenziamenti delle ferrovie, metropolitane e tranvie, definendo un nuovo sistema territoriale basato sull’accessibilità.
Strategie prioritarie:
  - integrazione tra reti di rango differente, connessioni tra reti portanti e di distribuzione, rafforzamento dei sistemi locali e di interconnessione radiale; 
  - integrazione tra differenti sistemi di trasporto con priorità al ferro sulle radiali;
  - qualificazione dei nodi di interconnessione, occasioni per migliorare l’efficienza funzionale della rete e per ripensare il territorio.

• Sistema paesistico-ambientale. Il piano d’area persegue una politica di messa a sistema delle aree verdi e delle preesistenze storico-architettoniche. Tema strategico degno di nota particolare è quello legato alla costruzione della dorsale verde nord come sistema di connessione delle aree verdi protette (parchi regionali e PLIS), dei territori agricoli e delle aree inedificategli da realizzarsi anche attraverso le opere di compensazione ambientale legate al sistema viabilistico pedemontano. 
 

Piano d'Area Brianza. Sistema ambientalei

 


• Sistema insediativo. Il piano d’area ha affrontato la tematica del sistema insediativo  avviando un processo di riqualificazione per poli attrattori  e per sistemi territoriali, individuandone e analizzandone tre: sistema dei Giovi, sistema della Valassina e sistema dello Spluga.
Strategie prioritarie:
  - valorizzazione del sistema dei centri storici;
  - riutilizzo delle grandi aree dismesse;
  - rafforzamento delle identità culturali e delle vocazioni produttive
  - riorganizzazione dei servizi secondo criteri gerarchici strategicamente pianificati per la costruzione di un Piano dei servizi della Brianza

• Accessibilità e servizi.A partire da un approfondimento analitico riguardo accessibilità e dotazione di servizi è stata ricostruita una matrice territoriale che evidenzia e qualifica le polarizzazioni territoriali. Sulla base di tale mappa sono state stabilite le vocazioni delle differenti porzioni di territorio, perseguendo le seguenti politiche territoriali:
  - concentrazione dei servizi nei luoghi a massima accessibilità;
  - progettazione dei nodi delle reti di mobilità quali motori dello sviluppo sostenibile;
  - ripensamento del rapporto pieni/vuoti valorizzando le emergenze ambientali ed innescando meccanismi virtuosi di costruzione della qualità dell’abitare e del vivere.

 

Piano d'Area Brianza. Servizii

 


  2002-2008  

  • Documenti prodotti :
    - “Piano d’area della Brianza: documento di inquadramento” (dicembre 2002);
    - “Piano strategico della Brianza” (maggio 2003).

    Piano d'Area: “Documento programmatico per il Piano d’area della Brianza " (2006); “Prima proposta di aree e ambiti agricoli dei Comuni della Brianza" (giugno 2007); " Piano d'Area della Brianza" (dicembre 2008).
    Il piano d’area è stato supportato tecnicamente dagli architetti Aldo e Francesco Redaelli e da Sviluppo Brianza S.c.a.r.l.

    Scarica il Piano d'area della Brianza  (dicembre 2008) [relazione: 1/2, 2/2; cartografia: 1, 2, 3, 4, 5


     

 

 
 
 

Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture Agricoltura Parchi Caccia e pesca

Provincia di Milano | Settore Pianificazione e Programmazione delle Infrastrutture
P.IVA 02120090150 | PEC: protocollo@pec.provincia.milano.it