Vai al contenuto

La Casa delle culture del mondo cresce


Torna alla home page del Portale della Provincia di Milano  Torna alla home page di Cultura

La Casa delle culture del mondo cresce

La Casa delle culture del mondo
 

Fotografia dell'evento



| altro |

La Casa delle culture del mondo cresce

Assessore_Novo_Umberto_Maerna2_webNel volgere di pochi anni, la Casa delle Culture del Mondo di Via Natta ha radicalmente cambiato aspetto.
Con l'assunzione della gestione diretta da parte della Provincia e dell'Assessorato alla Cultura, da dicembre 2010, abbiamo cercato - con l'aiuto e il contributo di tutti - di ampliare e migliorare l'offerta di questo spazio, unico nel suo genere.

E’ quindi notevolmente aumentata la fruibilità dello spazio di Via Natta, strutturando l’attività in maniera inclusiva e non esclusiva, rivolgendoci a diversi target di utenti: gli studenti, attraverso la biblioteca aperta tutti i pomeriggi e i corsi di lingua; gli insegnanti, attraverso i corsi di mediazione culturale e abilitazione all’insegnamento, e i bambini, attraverso i laboratori artistici e teatrali della domenica. Possiamo quindi dirci soddisfatti per le numerose iniziative, le serate, gli eventi, le mostre organizzati in collaborazione con i Consolati e le Comunità straniere del territorio, momenti che hanno favorito la creazione di occasioni d’incontro e dialogo tra diverse Culture e Nazioni. Le tante identità culturali, le tradizioni e i popoli stranieri che vivono a Milano hanno potuto identificare la Casa delle Culture come luogo di incontro e confronto, un luogo amico. Lo dimostrano le 179 iniziative realizzate nel 2011, tra cui decine di mostre particolarmente apprezzate.

Lo spazio di Via Natta è divenuto, realmente e senza retorica, una 'Casa insieme', pensata per favorire un'integrazione autentica e reale. Se ci siamo riusciti, è stato merito di ciascuno di voi e al lavoro appassionato di tutto lo staff della Provincia e dell'Assessorato alla Cultura, che desidero ringraziare in modo sincero.

Novo Umberto Maerna
Vice Presidente e Assessore alla Cultura
della Provincia di Milano